venerdì 28 agosto 2009

Premonition ( Norio Tsuruta , 2004 )


Giudizio: 4/10
Horror, questo sconosciuto

Uno dei pregi indiscutibili di questo film è dimostrare come sia possibile, partendo da un idea buona e da 10 minuti iniziali validi, riuscire a rovinare tutto confezionando una pellicola che non solo ha poco o nulla dell'horror, ma risulta pure insulsa.
Un allegra famigliola in gita vede la sua esistenza distrutta dalla morte della bambina di cui il padre pochi attimi primi aveva avuto notizia da un foglio di giornale liso e ingiallito. trovato in una cabina telefonica. La tragedia che si abbatte sui genitori è immane a cambia la loro vita per sempre, soprattutto perchè lui, continua a ricevere questi svolazzanti e consunti fogli di giornale come fossero necrologi anticipati.
L'idea inizale potrebbe essere buona , seppur non originalissima, se sviluppata nella giusta maniera ma Tsuruta sembra che ce la metta tutta per sfruttarla al peggio: si va avanti così senza un attimo di tensione, neppure minimamente accennata; ti aspetti da un momento all'altro che il film esploda con qualche colpo di scena o con qualche elemento che crei suspance, ed invece ti ritrovi stancamente alla fine del film senza quasi accorgertene, se non per un finale un po' miseramente consolatorio che tenta di dare un senso a tutta la storia. Il corso degli eventi è già segnato, cambiarlo non è giusto ed avere la possibilità di poterne quanto meno decidere il succedersi anche: questo il messaggio un po' stucchevole , il postulato di questo film che se non altro dimostra come anche in Giappone si riesca a fare un horror (o presunto tale) di scarsissima qualità.

Nessun commento:

Posta un commento

Condividi