domenica 10 aprile 2011

A chinese odyssey part two : Cinderella ( Jeffrey Lau , 1994 )

Giudizio: 9.5/10
Il trionfo dell'amore chiude l'odissea


A chinese odyssey, di cui Cinderella costituisce la seconda parte, è opera assolutamente unitaria, i due film che compongono il dittico uscirono nello stesso anno , a distanza di qualche settimana uno dall'altro, e quindi il giudizio complessivo non può che essere riferito ad entrambi i lavori.
Cinderella inizia nel medesimo punto in cui finiva Pandora's box e ne prosegue la narrazione con uno stile , se possibile, ancora più convuslo e tortuoso in cui i personaggi sono in gran parte gli stessi, ma che anche stavolta, grazie ad un tourbillon sfrenato, si trasformano, cambiano faccia in un mutare irrefrenabile di situazioni.
Alla base di tutto il viaggio verso occidente alla ricerca della varità insita nel buddhismo, ma i temi affrontati sono ricchissimi di una ironia e a volte di un sarcasmo che sembra spostare il filo conduttore del testo originario.
Tra gag , lazzi e situazioni incoreneti ed assurde, la riflessione sull'amore, attraverso il racconto delle vicende di Monkey King , rimane sempre al centro del film, molto ben camuffata dietro l'atmosfera a metà tra comico e wuxia, fino alla sua apoteosi finale che sfocia nel melò più genuino e clamoroso.
Uomini folli, semidei e dei scossi da aneliti umanissimi, immortali ed eroi di stampo mitologico affollano tutta la storia, all'inseguimento di quell'appagamento sentimentale ancor prima che della conoscenza e della scoperta di se stessi.
Nel delineare il giudizio su A chinese odyssey non si può non affermare come, grazie ad una sceneggiatura e ad una regia geniali, ad un interpretazione grandiosa di Stephen Chow , Athena Chu e Karen Mok (soprattutto in Pandora's box), Jeffrey Lau abbia scritto una pietra miliare non solo del cinema di Hong Kong , ma di tutta la cinematografia mondiale, dimostrando come  si possa, anche attraverso un fantasy ante litteram, toccare il cuore dello spettatore.

Nessun commento:

Posta un commento

Condividi