mercoledì 16 ottobre 2013

One day when the rain falls ( Isfa Isfansyah , 2012 )


Giudizio: 6.5/10
Il racconto variopinto dei segreti

La storia inizia con una famiglia riunita intorno ad un tavolo: un padre e tre figli, la pioggia che scende copiosa. Poi, nel momento dei saluti, i tre figli prendono ognuno la su strada e in successione assistiamo a quello che accade di fatto contemporaneamente a loro.
Il figlio più piccolo rimane col padre, un uomo religioso, abbandonato dalla moglie perchè avviato irrimediabilmente alla demenza senile cui il figlio cerca di mettere riparo riempiendo casa di foglietti e di avvisi; il ragazzo da parte sua è gay e vorrebbe dirlo al padre, tra una canzone e una preghiera, ma non trova il coraggio.
La femmina se ne va in bicicletta, strada facendo viene aggredita e tornata a casa dalla madre soffre di allucinazioni (o presenze ossessive).

Il figlio maggiore , accompagnato dalla bella fidanzata si vede piombare in casa l'ex morosa, proprio quando è alle prese con il problema di scongiurare una indesiderata gravidanza della ragazza.
Tre momenti scissi tra loro, ma intimamente collegati, ma soprattutto tre registri narrativi agli antipodi: minimalista ed esistenzialista il primo, coi tormenti del giovane gay, horror il secondo con la ragazza che vede la madre ovunque, commedia brillante il terzo con tanto di beffa finale, probabilmente il segmento più riuscito.
Proprio in questa sorta di sperimentazione narrativa risiede l'aspetto interessante del film: il tema centrale è che ognuno ha un segreto da nascondere ma il regista indonesiano Isfa Isfansyah affronta ognuno di essi con occhio diverso, come tenendo insieme tre corti unti da una piccola traccia comune.
L'esperimento, pur senza essere il film uno di quelli da tramandare ai posteri, può dirsi riuscito e nel complesso One day when the rain falls è lavoro da vedere piacevolmente e dimostra come si possano all'interno di una casa nascondersi segreti e situazioni da mettere sotto osservazione con lenti da ingrandimento diverse.

2 commenti:

  1. di sicuro mi hai incuriosito, proverò a recuperarlo ... i segreti al cinema se ben dosati/celati possono diventare materia di fuoco nelle mani di un buon cineasta .. .bellissimo blog, complimenti

    RispondiElimina
  2. Ha i suoi spunti interessanti, sia dal punto di vista strutturale puramente tecnico che nelle tematiche svolte.

    RispondiElimina

Condividi