domenica 1 giugno 2014

As The Light Goes Out / 救火英雄 ( Derek Kwok / 郭子健 , 2014 )

Giudizio: 7/10

Reduce dalla regia in coppia con Stephen Chow di Journey to the West: Conquering the Demons , uno dei lavori più belli della passata stagione, Derek Kwok dirige questa pellicola ambiziosa, che cerca di coniugare , riuscendoci, l'aspetto spettacolare e più squisitamente commerciale con quello più tradizionale del cinema di Hong Kong, in maniera tale che il gradimento potesse essere garantito anche nella Cina continentale dove il film è uscito praticamente in contemporanea; da questo punto di vista la co-produzione Hong Kong-Cina è uno degli esempi migliori degli ultimi tempi.
La storia parte con un prologo avvenuto un anno prima : una squadra di pompieri di Hong Kong durante un operazione di salvataggio non rispetta alla lettera le procedure standard mettendo a repentaglio la propria incolumità; l'inchiesta che ne segue vede tre pompieri di fronte ad una commissione che accolla la responsabilità tutta sulle spalle di uno  , Chill, mentre un altro, Yip, molto presto viene elevato a comandante della stazione dei pompieri.

Un anno dopo il gruppo di vigili del fuoco è ancora segnato da quell'episodio: soprattutto i rapporti interpersonali sono cambiati, sebbene in fondo il legame di amicizia sia ancora forte.
Del gruppo fanno parte , oltre a Chill ed Yip, il vecchio Lee, un monumento vivente vicino ormai alla pensione , Sam, il terzo componente del fattaccio e le due reclute Kin e il mainlander Ocean: ognuno ha sulle spalle storie professionali e private che creano un contorno di delusione, rancore, rimorso e travaglio interiore.
Alla vigilia di Natale un apparentemente insignificante incendio in una distilleria diventa l'appuntamento con il fato per il gruppo di pompieri, il momento di tirare una riga sulla propria esistenza e saldare i conti con se stessi e con gli altri: l'incendio infatti interessa da vicino la più grande centrale elettrica della città e il timore di un black out colossale con le ovvie conseguenze porta a decisioni che non sempre sono quelle giuste.
Ad aggiungere pathos la coincidenza che vede il figlio di Chill in visita con la scuola proprio dentro quella centrale elettrica.
La lotta contro il fuoco insomma è non solo un dovere professionale e morale , ma anche la lotta per la salvezza dei propri affetti.
Sebbene ammantato di una aura di spettacolarità , As The Light Goes Out è anzitutto un film sull'amicizia e sulla fratellanza, sull'onestà e sul sacrificio, sul riscatto e sul destino, tutte tematiche che , inutile dirlo, costituiscono l'asse portante di buona parte del cinema di Hong Kong; stavolta l'ambientazione si sposta dalle centrali di polizia e dai detective ai pompieri, ma il modo di raccontarla e di svilupparla è praticamente sovrapponibile e nonostante Derek Kwok sui titoli di coda ci tenga a dedicare il film ai pompieri di tutto il mondo, il suo lavoro quasi casualmente si svolge in quel contesto. Quello che maggiormente emerge è infatti il racconto di vite legate da una amicizia che sembra eterna e invulnerabile , che sa andare oltre, fino al sacrificio personale vissuto come riscatto per liberarsi dai pesanti macigni che opprimono la coscienza.
Rispetto al recente  Out of Inferno di Pang, il film sembra volere andare oltre la spettacolarità e la tensione, avvalendosi soprattutto di una serie di personaggi ben costruiti e ben interpretati, tutti uomini naturalmente, perchè qui di amicizia virile si tratta: ecco quindi che le prove di Nicholas Tse, probabilmente la migliore, Simon Yam, Shawn Yue , Hu Jun e Andy On , sono tutte più che convincenti nelle varie sfaccettature di questo mondo di amici per la pelle in lotta perenne contro il fuoco.

Nessun commento:

Posta un commento

Condividi