venerdì 19 settembre 2014

Flowers of Taipei - Taiwan New Cinema ( Hsieh Chinlin , 2014 )

Giudizio: 7.5/10

Nei primi anni 80 Taiwan era di fatto una colonia americana; cinema , televisione, musica, tutto  era a stelle e strisce,a seguito dell’importante ruolo che gli USA ebbero nel proteggere l’isola dalle pretese territoriali cinesi.
Quando dal 1983, come una sorta di magica ribellione e di ricerca di una identità, alcuni cineasti, primi tra tutti Hou Hsiao Hsien e Edward Yang, inaugurarono, probabilmente involontariamente, una nuova stagione cinematografica che vedeva il ritorno a tematiche e stili più consoni a Taiwan, la rinascita cinematografica fu stupefacente: il Nuovo Cinema Taiwanese nasceva così e produsse lavori di inestimabile bellezza e valore fino a ricevere la consacrazione definitiva con il Leone d’Oro a Hou Hsiao Hsien per City of Sadness nel 1989, testimonianza che ormai quella corrente cinematografica aveva superato i confini angusti di Taiwan.

La regista taiwanese Hsieh Chinlin presenta a Venezia un documentario che racconta quel magico periodo che tanta importanza ebbe nel panorama cinematografico non solo asiatico : lo fa attraverso un lavoro che si basa su numerose interviste , confronti, dialoghi con registi e critici cinematografici di ogni parte del mondo, da Kore-eda Hirokazu a Kurosawa Kiyoshi, da Olvier Assayas a Marco Muller, da Jia Zhangke a Wang Bing, solo per citarne alcuni.
La recensione completa può essere letta su LinkinMovies.it

Nessun commento:

Posta un commento

Condividi