martedì 17 marzo 2015

Dragon Blade / 天将雄狮 ( Daniel Lee Yan Kong / 李仁港 , 2015 )




 Tian jiang xiong shi
(2015) on IMDb
Giudizio: 6.5/10

Da oltre cinquanta anni, ad intervalli di tempo regolarmente scanditi, da più parti, più o meno accreditate, si enunciano teorie su possibili rapporti intercorsi tra Impero Romano e Impero Cinese. La gran parte di tutte queste teorie appaiono più come suggestioni ben lungi dall'essere considerate credibili dagli ambienti archeologici e storici più autorevoli. Probabilmente dietro questo fenomeno si nasconde il grande fascino che induce il poter pensare cosa sarebbe potuto essere il mondo (anche oggi) se mai i due più grandi Imperi della storia dell'umanità fossero mai venuti in contatto tra loro.
Ispirandosi ad uno di queste ipotesi e spacciandole nei titoli di testa come "fatti realmente avvenuti", il regista Daniel Lee costruisce il suo mega kolossal Dragon Blade, uno dei film a più alto budget della storia della ormai ricchissima cinematografia cinese, stravolgendo fra l'altro i termini dell'ipotesi storica, mai dimostrata, cui si riferisce.


Il nostro amato Jackie Chan (Huo An , un Unno al servizio della Dinastia Han) è il Comandante di una unità dell'Impero cinese deputata al controllo e alla sicurezza della Via della Seta che dalla Cina raggiunge la Persia, essenziale arteria commerciale per molti popoli della vastissima regione. In seguito ad una oscura trama che lo accusa di avere rubato dell'oro, viene inviato in una città di confine nell'estremo ovest dell'Impero a ricostruire le fortificazioni. Qui regna il caos: responsabili della città incapaci di mantenere l'ordine, varie etnie che si combattono tra loro e come non bastasse una Legione Romana in fuga dalla Persia, guidata dal console Lucius, alle porte con intenzioni bellicose.
La recensione completa può essere letta su LinkinMovies.it

Nessun commento:

Posta un commento

Condividi