sabato 16 maggio 2015

My Old Classmate / 同桌的妳 ( Frant Gwo / 郭帆 , 2014 )




My Old Classmate (2014) on IMDb
Giudizio: 6/10

Nel panorama cinematografico cinese le commedie occupano sempre più un ruolo fondamentale e ampio, commedie , sia ben chiaro, non contaminate dalla commedia HKese dopo il flusso di numerosi registi, sceneggiatori ed attori verso il mercato mainlander, bensì una genere peculiare , profondamente cinese, che però si è andato formando solo negli ultimi anni, parallelamente all'affermarsi del Cinema cinese come industria leader nel mondo, almeno come risorse e come spettatori.


All'interno di questo genere cinematografico il filone, ma forse sarebbe meglio definirlo un sottogenere vero e proprio , della commedia che va a raccontare la generazione di giovani cresciuta nella Cina del benessere, fondamentalmente post-1989, sta risultando uno di quelli di maggior successo, incoraggiato dal clamoroso riscontro di pubblico e di critica che ebbe due anni orsono Zhao Wei col suo esordio alla regia nel film So Young.
My Old Classmate rientra a pieno in questo sottogenere: storia del passato raccontata come un lungo flashback nel presente e finale ambientato ai giorni nostri che vuole contenere più di qualche messaggio, qualcuno direi addirittura ardito.
Lin Yi vive a New York e sta per tornare in Cina dove è stato invitato al matrimonio della sua vecchia compagna di scuola e di università nonchè fidanzata; i due sin dai tempi della scuola media sono stati prima grandi amici e poi legati dal sentimento: lei, Zhou Xiaozhi, con le idee chiarissime sin da giovanissima, andare a studiare a Stanford, lui affascinato da tanta tenacia della ragazza, entrambi legati indissolubilmente nel loro percorso di studi e di progetti, vissuti nel mito dell'America.

Alla fine lui parte per gli States , lei no ma con la promessa di rincontrarsi nella terra promessa.
Vediamo quindi Lin Yi sull'aereo che torna in patria, portando in regalo alla sua ex fidanzata una scatola che contiene tutti i ricordi della loro antica amicizia.
Il finale tra il comico ed il grottesco che richiama pagine di Cinema leggendarie ci fa scoprire come Lin Yi sia tutt'altro che un vincente a New York e quello che andava raccontando a tutti non erano altro che bugie costruite sulla scorta del mito americano.
My Old Classmate non è però solo una storia sentimentale giovanile di facile presa su un pubblico sempre più indirizzato su questo tipo di lavori, al suo interno, sebbene un po' alla rinfusa e con rimandi quasi ingenui, ci sono anche spezzoni di Storia degli anni sul finire dello scorso secolo e dell'inizio del nuovo: la guerra dei Balcani con le manifestazioni per il bombardamento subito dall'ambasciata cinese, la SARS e l'attacco alle Torri Gemelle, in più , ed è in effetti quasi una novità almeno in lavori di questo genere, una decisa contrapposizione tra Cina ed Occidente, quasi a volere sottolineare una parità di dignità tra la via cinese e quella occidentale al benessere con la morale conclusiva modulata sulla storia personale dei protagonisti: chi se ne è andato in America è diventato uno sfigato e chi invece è rimasto in patria ha raggiunto, più o meno, i suoi traguardi, anche se poi alla fine tutti sono consci che rispetto alla proprie aspettative da giovani sognatori la realtà si è colorata non nel modo desiderato; non c'è dubbio che tale visione sia alquanto rivoluzionaria , nel cinema almeno, e sta a dimostrare una sorta di grandeur cinese basata sul concetto di felicità e di società armoniosa.
Ecco perchè My Old Classmate va oltre la mera commedia brillante venata di ricordi e di nostalgia, cerca di raccontare qualche altra cosa, sebbene con risultati non certo esaltanti,una sorta di rivisitazione della Storia recente e del rapporto tra Oriente ed Occidente.

Il lavoro di Frant Gwo, seppur piacevole e a tratti divertente, comunque non riesce, nonostante i suoi sforzi, a scrollarsi di dosso la patina di commedia un po' truffaldina che gioca molto sulla nostalgia per i tempi andati e sui buoni sentimenti del presente nonostante il finale pirotecnico ambientato in una chiesa cattolica, che per i cinesi è un luogo come un altro dove si possono consumare risse e scazzottate.

Nessun commento:

Posta un commento

Condividi