sabato 4 luglio 2015

The Crossing : Part 1 / 太平輪 上集 ( John Woo / 吳宇森 , 2014 )




The Crossing (2014) on IMDb
Giudizio: 6/10

Il 2008 segna il ritorno di John Woo alle produzioni asiatiche dopo la lunga parentesi hollywoodiana tra luci ed ombre : per il ritorno in patria il regista, Maestro indiscusso del film d’azione di Hong Kong, sceglie un racconto epico-storico, Red Cliff ( La Battaglia dei Tre Regni) ambientato durante il periodo storico cinese nominato appunto dei Tre Regni, fase finale della gloriosa Dinastia Han. Sin da subito apparve chiaro che più che Woo a cambiare Hollywood fosse stata quest’ultima a cambiare radicalmente il regista; sei anni dopo Woo torna a dirigere ancora in Cina un lavoro che conferma questa tendenza e che col precedente presenta numerose similitudini.


Sgombriamo subito il campo da superficiali e fuorvianti giudizi: The Crossing non è in alcun modo la risposta cinese a Titanic di James Cameron , come da più parti si è letto, solo perché nella seconda parte che uscirà a fine luglio in Cina una buona fetta del racconto sarà incentrato sul disastro del piroscafo Taiping avvenuto nel 1949 nel mare che divide la Cina continentale da Taiwan.

Il periodo storico su cui il film è incentrato va dalla fine della Seconda Guerra Mondiale con la ritirata dell’esercito giapponese dalla Cina fino al 1949, quando dopo una sanguinosa Guerra Civile le forze nazionaliste in fuga si diressero a Taiwan dove avrebbero fondato la Repubblica Cinese; tre anni e mezzo circa nei quali la Storia si mescola con le piccole storie personali di alcuni protagonisti.

Il Generale pluridecorato dell’esercito del KMT Lei Yifang e la sua giovane moglie pianista Zhou Yunfen, il capitano Tong Daqing ,sempre del KMT, che per fare avere più razione di cibo alla famiglia si finge sposo della campagnola Yu Zhen, la quale a sua volta arriva a Shanghai, fulcro del racconto, per cercare il suo fidanzato partito per la guerra e mai più tornato, il medico taiwanese Yan Zenkun arruolato a forza dall’esercito giapponese nell’ospedale da campo in prima linea durante la guerra che ha visto svanire nel nulla la sua storia d’amore con la giovane giapponese Masako di stanza a Taiwan; nella prima parte del film vediamo come le storie di questi personaggi si evolvono e tutti avranno in qualche modo qualcosa a che fare con quel maledetto ultimo viaggio del piroscafo stracolmo di fuggiaschi ben oltre l’effettiva portata dell’imbarcazione; storie di amori profondi e lacerati , messi alla dura prova da un lungo periodo di guerra e di stenti.
La recensione completa può essere letta su LinkinMovies.it

Nessun commento:

Posta un commento

Condividi