sabato 17 ottobre 2015

Truth ( James Vanderbilt , 2015 )




Truth (2015) on IMDb
Giudizio: 4.5/10

Nel 2004 , con l’avvicinarsi delle elezioni presidenziali in USA che avrebbero decretato la rielezione di G.W.Bush, come tradizione, orde di reporter , dai famosi anchorman dei network nazionali ai poveracci in cerca di gloria, si misero a frugare negli armadi dei candidati per tirare fuori se non uno scheletro qualche piccolo osso che potesse aprirgli la strada della gloria giornalistica.


Da quello molto chiacchierato della famiglia Bush spuntò il forte sospetto che il Presidente in carica e candidato al secondo mandato fosse stato raccomandato per non finire in guerra in Vietnam rimanendo arruolato nella ben più rassicurante Guardia Nazionale del Texas: il caso venne portato alle cronache dalla CBS attraverso la produttrice Mary Mapes e il famoso anchorman Dan Rather.
Ispirandosi al libro scritto dalla giornalista, lo sceneggiatore James Vanderblit fa il suo esordio alla regia tentando di riesumare quello che una volta era il film d’inchiesta di cui la filmografia americana conserva notevoli esempi nel passato; l’affaire viene affrontato con un approccio molto classico e convenzionale che mostra però ben più difetti che pregi.


Anzitutto gli stereotipi consolidati e anche un po’ stantii dell’ambiente giornalistico in cui pullulano squali e idealisti disposti a tutto pur di costruire la notizia da premio Pullitzer, poi The Truth soffre di una seria di incongruità clamorose che ne minano l’aspetto narrativo: possibile che professionisti del genere non sapessero cosa potesse voler dire andare a contare le pulci addosso all’abito del Presidente degli USA , l’uomo più potente del pianeta ,a maggior ragione quando dietro di lui si muovono interessi colossali?
La recensione completa può essere letta su LinkinMovies.it

Nessun commento:

Posta un commento

Condividi