lunedì 9 maggio 2016

Ten Years / 十年 ( Kwok Zune,Wang Fei-pang,Jevons Au,Chow Kwun-wai,Ng Ka-leung , 2015 )




Ten Years (2015) on IMDb
Giudizio: 7.5/10

Negli ultimi anni la città di Hong Kong è diventata la culla di ribollenti sentimenti contrapposti: l’orgoglio per essersi presentata all’alba del nuovo millennio come città-modello della sterminata realtà asiatica si è lentamente ma inesorabilmente affievolito sulla spinta delle preoccupazioni, sociali e politiche, che la difficile integrazione  con il governo centrale della Cina continentale ha spietatamente fatto emergere.


Questo effetto ha avuto conseguenze importanti anche sul mondo cinematografico di Hong Kong, storicamente uno degli universi più vivaci ed interessanti: dal punto di vista “industriale” la fuga di molti autori spinti da una sorta di “realpolitik” verso la Cina , ormai potenza economica mondiale indiscussa anche nel cinema e dal punto di vista delle tematiche trattate dai non molti cineasti ancora attivi nell’ex colonia britannica, tutte improntate, a partire da quel fatidico 1997, alla descrizione del senso di incertezza e paura  che vivono gli abitanti della città.
Quando nel 2014 presa il via la ribellione pacifica per le strade di Hong Kong ribattezzata come Rivoluzione degli Ombrelli Gialli, un gruppo di giovani registi hongkonghesi per lo più esordienti, decise di dare il via al progetto di Ten Years: una raccolta di cinque cortometraggi che ipotizzavano quale sarebbe stato il futuro di Hong Kong dopo dieci anni.

La premessa può sembrare superflua, ma inutile pensare ad un film in qualche modo di fantascienza che disegna un futuro prossimo tecnologico e strampalato; Ten Years è semplicemente invece una pellicola con una preponderante impronta politica e sociale che da corpo a tutta quelle serie di incertezze e timori che soprattutto le nuove generazioni vivono in maniera tangibile sulle proprie spalle. 

Quale sarà il futuro di Hong Kong si chiedono i cinque giovani registi? Quali conseguenze sociali avrà la lunga integrazione iniziata nel 1997 e che avrà fine nel 2047 quando la città sarà a tutti gli effetti una delle tante megalopoli della Cina, perdendo per sempre le caratteristiche di unicità che ha avrà fino ad allora?
La recensione completa può essere letta su LinkinMovies.it

Nessun commento:

Posta un commento

Condividi