martedì 6 settembre 2016

One Sister [aka Una Hermana] ( Sofia Brokenshire, Verene Kuri , 2016 )




One Sister (2016) on IMDb 
Giudizio: 5/10

Nella provincia argentina che sembra ferma nel tempo, non fosse per i telefoni cellulari che ne suggeriscono una ambientazione contemporanea, Alba cerca la sorella Guadalupe scomparsa da qualche giorno senza lasciare tracce di sè; la giovane donna ha lasciato alle spalle un figlioletto di pochi anni cui Alba e la madre si dedicano con attenzione.
La ricerca non porta alcun risultato, la ragazza sembra essere svanita nel nulla, le autorità sembrano agire con indolenza e il viaggio di Alba nel mistero si popola anche di visioni tangibili della sorella.


Ben lungi dall'essere strutturato come un thriller One Sister ( Una Hermana) presentato alla Biennale College nell'ambito della 73° Mostra del Cinema di Venezia, film argentino diretto dalle giovani registe Sofia Brokenshire e Verena Kuri è una breve opera che nel corso dei sessanta minuti in cui è strutturata cerca di dar corpo ad una serie di tematiche che le conferiscono una impalcatura a tratti confusa e priva di organicità; la ricerca di Alba non è solo il disperato tentativo dettato dai legami affettivi, bensì anche una confusa lettura dei legami famigliari e una denuncia di un malessere diffuso; inoltre il peregrinare della ragazza che cozza contro un muro di silenzio indifferente sembra richiamare i fantasmi dei desaparecidos del passato sebbene in una epoca che vede il paese ormai consolidato in un lungo periodo di democrazia. 


Il risultato di questo convergere di tematiche è purtroppo piuttosto deludente, proprio perchè la storia non riesce avere un percorso narrativo lineare, affidandosi troppo spesso alle ambientazioni veriste e ai toni sommessi.
Le recensione completa può essere letta su LinkinMovies.it

Nessun commento:

Posta un commento

Condividi