venerdì 25 novembre 2016

Old Stone / 老石 ( Johnny Ma / 马楠 , 2016 )




Old Stone (2016) on IMDb
Giudizio: 8/10

L’inquietante stormire di fronde di una enorme distesa boschiva apre il film a marchiare da subito un racconto che affonda nel dramma più gelido e tagliente; la stessa immagine la vedremo svariate volte negli ottanta minuti della pellicola, a rammentare quella inquietudine  quasi spaventosa e tragica.
Poi c’è un uomo fermo con la sua auto lungo una strada che osserva con attenzione una moto parcheggiata sulla quale poco dopo sale un altro uomo: il pedinamento ha inizio.
Tre mesi prima: Lao Shi un tranquillo uomo di famiglia investe un motociclista col suo taxi, spaventato dalle condizioni dell’uomo che giace sull’asfalto e sommerso dal vociare dei curiosi, visto che l’ambulanza non arriva, carica il ferito in macchina e corre all’ospedale, dove grazie alla tempestività dei soccorsi questi viene salvato; per Lao Shi il compito di pagare il conto delle prime spese, altrimenti l’uomo non verrà operato; questi è un immigrato da un’altra provincia e i famigliari non sono rintracciabili.


Dal momento in cui Lao Shi informa la polizia e l’assicurazione inizia per lui una odissea nella giungla della burocrazia e dei cavilli legali: aver agito in quel modo è stata una imprudenza perché non ha seguito le norme che regolano i risarcimenti assicurativi e la sua diventerà una battaglia come quella di Davide contro Golia, dalla quale inizialmente terrà fuori la moglie , fino a quando il conto in banca non sarà prosciugato, i soldi che sarebbero serviti per comprare un locale dove la moglie potesse aprire il suo asilo nido.
Una battaglia di coscienza che diventa poi di sopravvivenza e che come tale condurrà a scelte tragiche , scalfendo quella scorza di persona integerrima che riveste il protagonista.

Opera prima di Johnny Ma, regista nato in China ma emigrato in Canada all’età di dieci anni, attivo nel mondo del cinema già da alcuni anni, soprattutto con cortometraggi, Old Stone (traduzione letteraria del nome del protagonista, che è poi anche il titolo originale del film) è una apprezzabilissimo lavoro che mostra una sorprendente maturità  da parte del regista: coproduzione sino-canadese con il contributo del Sundance che si avvale nel ruolo di produttore esecutivo , nonchè di attrice, di Nai An , abituale produttrice di Lou Ye, Old Stone è una raggelante e cupa fotografia della società cinese attraverso un racconto che procede come un noir con tratti da thriller psicologico che fa riflettere profondamente sul fatto che stia diventando proprio la cinematografia cinese la protagonista del rilancio in grande stile del genere, considerata non tanto la quantità ( film del genere ancora qualche problema con la seppur meno pesante censura potrebbero averlo) quanto la qualità dei thriller che da lì provengono.
La recensione completa può essere letta su LinkinMovies.it

Nessun commento:

Posta un commento

Condividi