domenica 18 novembre 2012

Bullet to the head ( Walter Hill , 2012 )

Giudizio: 6.5/10
Sly, killer un po' retrò

L'accoppiata Walter Hill-Sylvester Stallone, unici veri sprazzi di star system al Festival di Roma, presentano Bullet to the head, poliziesco classico ambientato nella Louisiana che ci regala come maggiore spunto di interesse una interpretazione di Stallone più che buona, grazie ad un personaggio costruito ad hoc per lui.
Jimmy Bobo è un killer spietato ormai avanti con l'età, fermo sulle sue personali regole etiche, passato da galeotto e presente fatto di una vita pericolosa , di lavori sporchi da portare a termine e di un rapporto con la figlia che si basa solo ( o quasi) sulla comunanza biologica.
Quando un lavoro va storto e ci rimette le penne il fidato partner di Jimmy, sulla strada del killer si pone un poliziotto mandato da Washington ad indagare sulla morte di un ex collega in odore di corruzione: i nemici da combattere per trovare vendetta e per portare allo scoperto trame affaristiche sono gli stessi e l'accoppiata per necessità prende forma.
La recensione completa può essere letta su LinkinMovies 

Nessun commento:

Posta un commento

Condividi