venerdì 22 maggio 2015

Cafè.Waiting.Love / 等一個人咖啡 ( Chiang Jin-lin / 江金霖 , 2014 )




Café. Waiting. Love (2014) on IMDb
Giudizio: 7/10

Giddens Ko , di cui abbiamo visto proprio ad Udine qualche anno fa il film-fenomeno del 2011 You Are the Apple of my Eye, ha inaugurato col suo stile cinematografico e ancor prima letterario un nuovo stile che sembra voler superare,modificandoli, i canoni di quel Nuovo Cinema Taiwanese del terzo millennio molto caratterizzato dalla commedia romantica costruita con brio e fantasia.
Ad una delle sue novelle di maggior successo si ispira Cafè.Waiting.Love del regista esordiente Chiang Jin-lin in cui lo stesso Giddens figura come sceneggiatore.
L'ambientazione è quella giovanile del collage, ragazzi dalla grande voglia di divertirsi e di vivere in quel piccolo paradiso terrestre che sembra esser Taiwan, ma nonostante ciò scossi dai tormenti sentimentali.


Indubbiamente  il film di Chiang è un lavoro romantico-giovanile in cui si narrano le storie di un gruppo di ragazzi, tutti, in fondo in fondo, alle prese con amori all'apparenza impossibili o tormentati.
La protagonista è Siying che all'inizio vediamo scampare per miracolo ad un investimento per l'intervento di un personaggio dalle fattezze di un angelo, che la ragazza infatuatasi a prima vista insegue per le vie della città per scoprire che passa gran parte del giorno presso un caffè seduto in un angolo; Siying farà carte false per farsi assumere dalla tenebrosa e melanconica padrona pur di stare vicino all'angelico ragazzo; qui incontra anche la misteriosa e mascolina barista Abusi specialista in preparazione di caffè e sue originali variazioni.

Ma su Siying pone gli occhi anche un estroso e quasi grottesco studente che gira in pattini, bikini e con un cavolo al guinzaglio, perchè sottoposto ad una spietata penitenza dai suoi colleghi.
Intorno al caffè si volgono le gesta dei protagonisti in un clima da favola metropolitana moderna arricchita però di simpatici e stravaganti spunti che regalano al film una indubbia originalità e dalla vista di bellissimi caffè fumanti preparati ad arte.
Amori che cercano la loro conclusione, altri che debbono trovare il loro senso, altri ancora combattuti ed idealizzati in un contesto che solo in qualche occasione tende pericolosamente al melenso, mantenendosi invece sempre ricco di brio e di spunti divertenti.
L'asse portante di Cafè.Waiting.Love sta soprattutto nei personaggi e nell loro dibattersi affannosamente, sia quelli principali che quelli secondari, tra i quali spicca per brillantezza il vecchio attore di gangster movie che nella vita si comporta come i suoi personaggi e che anche lui ha il suo tormento amoroso da smaltire.
L'atmosfera del film a volte prende la deriva del demenziale più spesso quella del racconto fiabesco, in entrambi i casi però mantenendosi su toni garbati e leggeri.
Tra flashback rapidi e sviluppi inattesi alla conclusione tutte le peripezie amorose trovano il loro traguardo, ed in questo il film di Chiang è perfettamente in linea con lo stile che Giddens plasmò nel suo You Are the Apple of My Life.
Alcuni momenti poi oscillano tra il grottesco ed il puro divertimento fine a se stesso: ad esempio la trovata legata alla profezia che il ragazzo in bikini ricevette dal nonno secondo cui la donna di cui si sarebbe innamorato avrebbe avuto il magico potere di far spuntare delle succose salsicce fumanti dai suoi capelli è geniale così come il complemento della profezia stessa, per cui la donna che lo avrebbe amato si sarebbe vista spuntare sulla testa una ciotola fumante e invitante di tofu; senza dubbio espedienti al limite dell'assurdo ma che nel contesto del film funzionano bene.
Siamo di fronte insomma ad una commedia leggera romantica che vuole mostrarci una generazione molto incline al sogno ad occhi aperti in cui c'è posto anche per un angelo dalle enormi e bianchissime ali, ben diretta, divertente e tutto sommato innovativa, in cui un bel gruppo di giovani attori si mettono in evidenza a partire da Vivian Sung per finire a Vivian Chow passando per Megan Lai e Bruce, tutti interpreti taiwanesi che contribuiscono alla creazione di questa nuova frontiera della cinematografia dell'isola.

Nessun commento:

Posta un commento

Condividi